10 tecniche che si usano in una terapia di coppia per salvare un matrimonio

In Italia non è ancora molto utilizzata, ma se ci sono problemi con il proprio partner, la terapia di coppia può essere la cosa giusta per salvare un matrimonio. La comunicazione non è sempre facile nel trantran della vita quotidiana, per questo una persona esterna (il terapeuta) può aiutare a tirar fuori quello che una coppia non riesce a dirsi, per paura di ferirsi o per mancanza di voglia di discutere.terapia di coppia esperienze

Non tutti però possono permettersi di andare a fare sedute da uno specialista, quindi abbiamo pensato di raccogliere 10 tecniche utilizzate di solito nelle terapia di coppia utili per salvare un matrimonio. Prima di rompere definitivamente il vostro matrimonio provate a seguire i nostri consigli, molto volte non manca l’amore, ma le parole.

Iniziare la terapia di coppia per salvare un matrimonio

  1. Siate onesti – parlare è la prima cosa fondamentale per affrontare qualsiasi problema. Non devono però essere parole dette a caso. È necessario dire quello che si prova, quello che non va bene e quello che vorremmo, essendo onesti l’uno con l’altro. Nella terapia di coppia e non solo, questo aiuterà a impostare le cose per quello che sono davvero. L’unico modo per far funzionare le cose è essere sinceri. Fingere che una cosa non dia fastidio per esempio è una delle cose che sicuramente porta la coppia da un terapeuta. Ovviamente questo non vuol dire urlarsi cattiverie addosso tutto il giorno, ma aprire il cuore al proprio partner per così ricostruire qualcosa che piano piano si è logorata.
  2. Impegnatevi nel cambiamento – se quello che volete davvero è salvare la vostra coppia, l’impegno deve essere al massimo. Non sarà facile, ma passo dopo passo dovete impegnarvi a rispettare la volontà di voler ricostruire il vostro rapporto. Quindi niente fughe con gli amici o con le amiche, non trattenetevi più a lungo in ufficio solo per evitare il confronto o cose simili.
  3. Siate chiari – dovrete essere specifici quando esprimete la vostra opinione o un vostro sentimento. Non fate giri strani di parole per fare sembrare la cosa meno brutta di quello che è, per poi dare la colpa all’altro se non capisce.
  4. Ponetevi degli obiettivi comuni – di solito questo lo decide il terapeuta, ma se state provando da soli a risolvere i vostri problemi, potete stabilire degli obiettivi concreti e raggiungibili per fare nuove cose insieme.
  5. Imparate a perdonare – se siete convinti di fare terapia di coppia, allora non dovete avere rancori. Imparate a perdonare gli errori del partner, questo è uno dei passi fondamentali per salvare la vostra relazione.
  6. Pensate alle vostre famiglie – le coppie a volte non si rendono conto di comportarsi come i genitori hanno fatto in precedenza o allo stesso modo di un parente. Analizzare la propria famiglia aiuta a vedere dall’esterno determinati comportamenti che, riconosciuti all’interno della coppia, possono essere affrontati in maniera diversa.
  7. Cercate insieme la soluzione – fare terapia di coppia non vuol dire darsi vicendevolmente la colpa di tutti i mali e basta. Dovrete affrontare ogni problema cercando di fare del vostro meglio per risolverlo per poter poi andare avanti più serenamente.
  8. Conoscere se stessi – quando si segue la terapia di coppia da un terapeuta, questo la maggior parte deciderà di fare anche sedute singolarmente con ognuno di voi. Questo perché non si possono affrontare i problemi di coppia quando non si è consapevoli di ciò che si vuole e di cosa invece non ci piace. Se state affrontando la questione da soli, ritagliatevi degli spazi per stare in solitudine, niente amici, solo una persona che si rilassa e cerca di conoscere meglio se stesso analizzando il proprio io.
  9. Fate i compiti! – se vi siete posti dei comuni obiettivi, se vi promettete di sentirvi più volte al giorno, o di scrivervi una lettera a settimana a ‘cuore aperto’, fatelo e non rimandate o inventate scuse. È una cosa importante e il partner può rimanerci male se per un motivo o un altro rinunciare ai vostri impegni.
  10. Rispettatevi – purtroppo anche se sembra scontato, questa è una delle prima cose che molte coppie fanno: si mancano di rispetto. Non sparlate con le amiche del vostro partner, non prendete in giro vostra moglie davanti ai compagni di lavoro… quello che a volte può sembrare uno scherzo, per il rispettivo partner può essere invece un’umiliazione e, come tale, creare del risentimento che poi esplode. Nemmeno le false smancerie però sono accettate! Rispettate, se volete essere rispettati.

La terapia di coppia non può fare miracoli. È giusto che siate anche coscienti che a volte le storie finiscono, non c’è niente di sbagliato in questo. È importante però provare a salvare un rapporto, sempre se entrambi lo volete davvero. Nessuno dei due infatti deve essere obbligato. Aspettate il momento giusto e non piangetevi addosso, ma affrontate con lucidità giorno dopo giorno per poter tornare ad essere sereni, che sia in coppia, o da single, ma comunque felici!

Leave a Reply